COS’È

È un’associazione. Poiché il Club Velico Crotone è una società sportiva dilettantistica, che funziona come ogni altra società anche se non ha finalità di lucro (ha un capitale sociale, obbliga i soci a ripianare le perdite, richiede l’atto notarile per la sottoscrizione minima di quote), non si presta ad essere partecipato in modo massiccio e a coinvolgere fino in fondo le persone interessate. Un’associazione, per definizione più “leggera” di una società, ha invece questa capacità. Dal canto suo, l’associazione è meno adatta a garantire una gestione aziendale delle attività sportive e di circolo che, però, è oggi necessaria se si vogliono raggiungere (ed offrire) alti standard di qualità nell’attività “core” e in quelle collaterali, come l’organizzazione di eventi nazionali e internazionali sempre più importanti. Società (Club Velico Crotone) e associazione (My Clubvelicocrotone) conviveranno per “scambiarsi” quello che a ciascuna organizzazione mancherebbe. L’associazione, con la prima dotazione finanziaria consistente, diventa socia del Club Velico Crotone con l’obiettivo di acquisire, in tre anni, il 25 per cento del capitale in modo da contribuire direttamente agli indirizzi e alla gestione e – chissà – di acquisirne, con il tempo, dopo essersi consolidata, la maggioranza e il controllo.

A QUALE MODELLO SI ISPIRA. LA VISION

Il modello di riferimento è il Barcellona. Il Barcellona è un caso mondiale. È un’associazione di circa 220 mila persone che “possiede” le squadre – di calcio, di basket ma non solo – e, attraverso i consiglieri e il presidente eletti democraticamente, le governa. Chi ama la polisportiva e la propria squadra, si identifica con essa e ha il piacere (o avverte il dovere “sportivo”) di sostenerla (anche finanziariamente), versa un contributo di 176 euro all’anno che gli conferisce tutti i diritti del socio e alcuni benefici collegati allo statuto e al possesso della tessera (sconti, prelazioni, altro). È un “azionariato diffuso” ma molto speciale perché tutti i soci sono uguali e ciascuno può legittimamente rivendicare (con orgoglio) di essere… proprietario del cartellino di Messi e di aver contribuito ai successi della stagione. È un’associazione, il Barcellona. È potentissimo motore della comunità sportiva azulgrana. È allo stesso tempo l’espressione e il contenitore dell’identità catalana che si esprime attraverso la titolarità di una tessera che riunisce le persone in un progetto di società e non in un semplice club. Da qui lo slogan che vuole che il Barcellona sia – in catalano – “mès que un club”, più che un club. Ecco: MyClubvelicocrotone avvia – in piccolo, per carità – una operazione di questo tipo. E cioè un processo di coinvolgimento profondo della comunità crotonese e di quella calabrese nella vita e nella (breve) storia del Club Velico Crotone; di rafforzamento del senso di appartenenza a un modello di circolo e, in fondo, di società efficiente, onesto, ambizioso e vincente a dispetto di tutti i cliché sul Mezzogiorno; di identificazione con i 1000 soci che si attende di avere, con le loro idee, i loro progetti, i loro sogni nel cassetto, persino il loro sano desiderio di rivalsa; di ricostruzione di un’identità crotonese e calabrese intesa come legame saldo a una storia e alle storie migliori di una terra straordinaria con un passato glorioso e un futuro la cui gloria dipende proprio dal nostro attaccamento, dalla capacità di stare uniti, di ritrovarci attorno a un grande progetto di crescita, apertura, innovazione, internazionalità. Come My Clubvelicrotone. Che è più della vela, più dello sport. Come il Barcellona, in grande, è più di un Club.

COSA FA

Con le risorse che provengono dalla sottoscrizione delle quote dei soci – fissate in 100 euro – e gli altri ricavi che saprà generare, MyClubvelicocrotone supporta, sostiene, rafforza e rilancia le attività del Club Velico Crotone nel settore sportivo, sociale e culturale. Si propone di dare al Club Velico Crotone la forza di organizzare un grande evento (sportivo ma non solo) al mese imponendo – per mezzo di infrastrutture, attrezzature, management e marketing – Crotone come la “Città della Vela“del Mediterraneo. Si propone di dare al nostro mare ancora più forza e bellezza. Si propone di realizzare il sogno dei giovani calabresi di raggiungere l’obiettivo di una medaglia olimpica e paralimpica. Si propone di radicare nella società un modello di giovane sano, che si tiene lontano dal fumo, dall’alcol, dalle droghe, dal gioco d’azzardo, dal bullismo. Si ripromette, perciò, di distribuire le risorse sulle quali – grazie a tutti i Calabresi che raccoglieranno la sfida – potrà contare in modo da raggiungere, con il tempo, questi ambiziosi obiettivi. Un bilancio preventivo chiaro e trasparente dichiarerà, ogni anno, la destinazione dei fondi nell’esercizio e un bilancio consuntivo altrettanto puntuale darà precisa comunicazione di quel che coerentemente è stato fatto. Frequenti assemblee, incontri, seminari e workshop consentiranno a tutti i soci una partecipazione autentica facendo di My Clubvelicocrotone una realtà viva e vibrante.