Bper Banca Crotone Carnival Race: gli studenti incontrano Cristicchi, gli Optimist lo scirocco che spazzola Crotone. E Cortese vince fra i Cadetti
Sole estivo sulla BPER Banca Carnival Race: ancora regate favolose mentre in teatro si canta sulle note di “We are the champions”
5 marzo 2017
Club Velico Crotone: è nomination per l’Oscar della vela. Corsa a 5: lunedì sera il verdetto
5 marzo 2017

Bper Banca Crotone Carnival Race: gli studenti incontrano Cristicchi, gli Optimist lo scirocco che spazzola Crotone. E Cortese vince fra i Cadetti

 

La BPER Banca Crotone International Carnival Race si conferma una instant-classic, con una chiusura in grande stile della seconda edizione 2017, tra record di iscritti e l’ormai assodata validità tecnica del campo di regata. Anche nella giornata finale, il golfo di Crotone ha assicurato vento forte, 18-20 nodi da Sud-Sud Ovest, da terra e quindi con meno onda, tanto sole e i soliti colori.

Con le tre prove disputate in questo martedi grasso, il totale sale a 11 regate corse, sia per la flotta Juniores che per quella dei Cadetti, per un numero complessivo di ben 33 partenze e arrivi, considerando le due batterie Juniores. Programma pienissimo in mare e condizioni meteo come sempre sontuose per la “città della vela”.

Anche l’organizzazione del Club Velico Crotone ha confermato ulteriori passi avanti: particolarmente affinate le procedure di alaggio e varo degli Optimist (è stato calcolato che le circa 300 barche hanno potuto prendere il mare in appena in 14 minuti, un mezzo record anche questo), e consueta massiccia presenza dei giovani studenti dei licei crotonesi come volontari per l’evento sportivo nell’ambito del progetto sull’Alternanza scuola-lavoro.

I giovani sono stati anche coinvolti nella giornata che ha visto la presenza al porto di Crotone di Simone Cristicchi, uno dei volti della BPER Carnival Week, che ha accompagnato le regate con tante manifestazioni culturali e di spettacolo. Cristicchi ha parlato del suo spettacolo dedicato all’esodo degli italiani da Istria, Fiume e Dalmazia, ma anche dei suoi inizi, delle scelte di vita, in uno scambio intenso con le domande dei ragazzi.

Sotto un cielo rosso tramonto, sulla Piazza Marinai d’Italia si è svolta la premiazione finale, aperta con una coreografia della scuola di danza Olimpia. Nella classifica Juniores, a salire sul gradino più alto del podio è stato il giovane maltese Richard Schultheis, che ha superato il romano Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village). Terza e prima tra le ragazze la napoletana Gaia Falco (CVR Italia), seguita dalla romana Giulia Sepe (CV Roma) e al terzo dalla Beatrice Sposato (CV Crotone).

Nella volata per il successo tra i Cadetti, alla fine ha prevalso il giovane crotonese Alessandro Cortese (CV Crotone), che ha approfittato del calo nel finale di Tommaso De Fontes (NIC Catania), finito secondo. Sul terzo gradino del podio si è inserito il turco Mustafacan Oztuncel Urla SC di Izmir). La classifica femminile vede prima Maria Vittoria Arseni del CV Roma, seconda Ginevra Caracciolo (LNI Napoli) e terza Marta Marafioti (CV Crotone).

Domani mattina alle 10,30 al Club Velico Crotone, ci sarà la conferenza stampa finale con il bilancio della manifestazione, alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre. Sarà anche l’occasione per tornare sui prossimi appuntamenti di grande vela (e non solo) a Crotone. 

Insieme al Club Velico Crotone, CONI, Federazione Italiana Vela e Associazione italiana classe Optimist, l’evento ha potuto contare sul Comune di Crotone, protagonista della Carnival Week insieme al title sponsor BPER Banca, e Regione Calabria, Camera di Commercio, Autorità Portuale di Gioia Tauro, Diocesi di Crotone e Santa Severina, Azienda Sanitaria Provinciale. Il Prefetto Vincenzo De Vivo e il questore in persona hanno coordinato le riunioni sulla sicurezza con i Carabinieri, e Capitaneria e Guardia di Finanza hanno dato ogni garanzia a mare.

Comments are closed.